ARDEMIA: WHERE EVERY STEP TELLS A STORY

In every pair of Ardemia sandals lies a story of dedication and art.
From Naples, the beating heart of creativity and cradle of Italian craftsmanship, Ardemia embodies the promise of beauty, comfort and authenticity in every detail. Our mission is to offer not simply a shoe, but an experience: that of wearing a work of art that celebrates the Italian heritage of craftsmanship and design.

MANIFATTURA

I materiali di prima scelta fanno sicuramente la differenza, ma per ottenere un prodotto di alta qualità non basta solo quello!
Ogni cucitura è ricamata a mano e per questo abbiamo trasmesso il nostro know-how e ricercato i migliori artigiani italiani, per dedicarci alla produzione di un prodotto ricercato e raffinato.
Con una cura maniacale per le rifiniture dei nostri prodotti, realizziamo così sandali interamente artigianali prodotti al 100% in Italia.

Ogni cliente riceve su misura un prodotto personalizzato che rispecchia i suoi gusti ma anche le sue aspettative perchè il nostro customer service si impegna quotidinamente ad assistere le clienti e in corso di lavorazione le aggiorna su tutti i dettagli.

CHI È ARDEMIA?

Si racconta così:

“Sono nata nel 1992 a Napoli, nel Sud Italia.

Avevo 9 anni quando mi cimentavo con i gessetti e dicevo che un giorno avrei voluto creare qualcosa con le mie mani.
Ero la classica bambina che gli insegnati a scuola dicevano – potrebbe fare di più ma non si impegna! –
Sembrerebbe la solita storiella di quel bambino che leggeva di nascosto alla madre le riviste di Vogue sotto il letto, eppure io fuggivo dal mondo entrando nel mio: fatto di ritagli di indumenti vecchi, aghi, tele Ida e asciugamani che cucivo di nascosto ai professori sotto i banchi di scuola per regalarli a mia madre e per firmarli nascondevo all’interno di essi un cuore con una “A”.

Con il tempo ho capito che non potevo fermare le mie mani perché non potevo non creare così ho cercato di perfezionare la mia tecnica perché volevo creare un prodotto che fosse unico e che non avesse solo un valore affettivo ma qualitativo.

Così ho sudato 7 (forse essendo donna anche 8) camicie, da Manchester, dove andai per la prima volta a 16 anni, a Londra, a Milano ad Aversa fino ad arrivare a Ibizia, ma alla fine del mio viaggio era arrivato il momento che mi ingegnassi qualcosa.

Inizialmente avevo pensato ad un prodotto che parlasse di me senza essere me. Forse perché non volevo rischiare di metterci la faccia.
Sì, sarebbe stato più coraggioso ma qualora avessi fallito chi puntava su di me sarebbe rimasto deluso e chi mi remava contro avrebbe invece goduto!

Poi un giorno mi ritrovai a dover spiegare perché stessi facendo tutto questo da sola.

Mi hanno chiesto di raccontare la mia storia senza filtri e così con un po’ di imbarazzo ho iniziato senza fermarmi un attimo.
– Se non ci metti la faccia e non racconti la tua vera storia nessuno saprà cosa c’è dietro tutto questo! Dietro questi prodotti non c è solo tanta manodopera e dedizione ma c‘ è un’anima, una storia: la tua! –

Ognuno di noi ha una storia alle spalle, più o meno intensa e io ho deciso, non riuscendo con le parole, di raccontarla nelle mie creazioni. E quando mi chiedono perché non inizio a cucire a macchina cosi perderei meno tempo rispondo che non è tempo perso perché in ogni foro, in ogni punto, in ogni ricamo c’è un pezzo di me.”

con il cuore, Ardemia.